Trucks

×

Nuova aerodinamica perfezionata del Volvo FH

| 3 minuti | 3 minuti
Riducendo ulteriormente la separazione dello strato limite e la resistenza alla pressione, per estensione il design aerodinamico perfezionato del Volvo FH aiuterà a ridurre ulteriormente i consumi nelle operazioni a lungo raggio.
Nuova aerodinamica perfezionata del Volvo FH
Volvo FH con design aerodinamico ulteriormente perfezionato per aiutarti a risparmiare ancora più carburante.

Durante la marcia a velocità dai 50-60 km/h in poi, superare la resistenza all'aria contribuisce in modo significativo a ridurre i consumi di un veicolo, con un aumento esponenziale dell'effetto man mano che sale la velocità.
 

L'aerodinamicità del design è quindi da tempo una delle aree su cui Volvo Trucks si concentra maggiormente per ridurre il consumo di carburante dei suoi veicoli. I suoi ingegneri lavorano con gallerie del vento e simulazioni per identificare ulteriori miglioramenti. Uno dei loro principali obiettivi è ritardare la separazione dello strato limite, ovvero il momento in cui uno strato del flusso d'aria si distacca dalla superficie del veicolo. Prima avviene tale distacco, maggiore è la scia dietro al veicolo e, di conseguenza, la resistenza alla pressione. Ridurre al minimo e ritardare la separazione dello strato limite significa quindi attenuare il più possibile la resistenza alla pressione.

Vanno considerati due tipi di flussi d'aria: allineati e separati.

“Il flusso accelera notevolmente quando passa dal punto di ristagno davanti al veicolo (alta pressione) sopra alle fiancate (bassa pressione)”, spiega Anders Tenstam, Aerodynamics Specialist, Volvo Trucks. “Se un veicolo procede a 90 km/h, la velocità del flusso agli angoli può raggiungere velocità fino a 200 km/h. Questo fa degli angoli anteriori una zona molto sensibile e qualsiasi piccolo oggetto o spazio vuoto può avere un enorme impatto sul flusso d'aria generale”.
 

Nelle simulazioni e nei test più recenti, gli ingegneri di Volvo Trucks sono riusciti a identificare all'esterno del veicolo diversi piccoli spazi vuoti e linee di divisione che, se sigillati, potrebbero migliorare ulteriormente l'aerodinamica.

“È evidente che, a seconda della loro posizione, linee di divisione e spazi vuoti possono essere di fondamentale importanza”, afferma Mattias Hejdesten, Engineering Specialist Aerodynamics, Volvo Trucks. “Questi elementi consentono infatti al flusso d'aria di filtrare dietro ai pannelli anteriori e di venire poi risucchiato nelle zone di bassa pressione sulle fiancate della cabina, da dove, interagendo con il flusso d'aria esterno, può innescare la separazione dello strato limite”.
 

Per arginare questi flussi di perdita sono state posizionate nuove guarnizioni tra i diversi pannelli anteriori. Di conseguenza viene eliminata la possibilità che lo strato limite si separi in corrispondenza degli angoli anteriori del veicolo, così da mantenere più a lungo il flusso esterno attaccato alle fiancate del veicolo. 

“L'importante è tenere sotto controllo i piccoli dettagli”

“Nell'aerodinamica dei veicoli, l'importante è tenere sotto controllo i piccoli dettagli”, afferma Anders Tenstam. “La cabina è un luogo di lavoro con molte limitazioni legali e aspetti da considerare, quindi si lotta sempre per ogni millimetro di spazio disponibile per ospitare tutte le funzionalità essenziali”.
 

L'aggiunta di tali guarnizioni non solo perfeziona l'aerodinamica generale, ma apre anche la strada ad altri possibili miglioramenti lungo tutto il veicolo, tra cui l'aggiunta di un'estensione della portiera per riempire il vuoto nel vano del gradino: si crea così una superficie piana a cui il flusso d'aria esterno può attaccarsi, riducendo ulteriormente la separazione dello strato limite. L'uso di ruote più larghe e parafanghi crea un maggiore allineamento, mentre la nuova svasatura del parafango riduce lo spazio dalla ruota. Questo si traduce in una riduzione del flusso di evacuazione dall'alloggiamento delle ruote e, per estensione, in una minore resistenza aerodinamica. Infine, anche il nuovo design curvo per le coperture del braccio degli specchietti con fori più piccoli contribuisce a ridurre la separazione dello strato limite.
 

“Migliorare le condizioni nella parte anteriore del veicolo ci porta subito a vedere altre opportunità per mantenere l'allineamento del flusso anche lungo le fiancate”, spiega Mattias Hejdesten. “Se non fosse stato così, questi ulteriori miglioramenti dell'aerodinamica avrebbero portato solo benefici minimi”.
 

In effetti, ogni miglioramento dell'aerodinamica è stato ottimizzato per integrarsi con gli altri. Ogni singolo aggiornamento sarà utile per migliorare l'efficienza energetica del veicolo e ridurre il consumo di carburante, ma i risparmi generati unendo tutti i miglioramenti in un unico pacchetto saranno maggiori della somma di tutte le parti.
 

Vuoi scoprire di più su come ridurre il consumo di carburante? Continua a leggere qui.

Hai una domanda?

Il tuo concessionario Volvo Trucks locale ha la risposta. Passa a trovarlo, chiamalo o chiedigli di venire da te.