Grandi scavi a Copenaghen

Una nuova metropolitana è in costruzione a Copenaghen. Il trasporto della terra attraverso una città con più di un milione di abitanti rappresenta una vera e propria sfida per gli autisti di camion. Johnny Olsen è uno di loro e questa è la sua storia.

Costruzione della metropolitana a Copenaghen

A Copenaghen, una delle città con il maggior numero di biciclette al mondo, è in costruzione una nuova rete metropolitana.

Johnny Olsen, autista di mezzi pesanti.

Secondo Johnny Olsen, gli assi sterzanti anteriori, in combinazione con il rimorchio, semplificano notevolmente la guida del camion.

I due agenti di fronte al veicolo hanno sollevato i loro cartelli di stop. Tre auto e quattro ciclisti si fermano e Johnny Olsen riceve l'autorizzazione a partire. Il camion si avvia lentamente lungo la strada ed entra nel cantiere. Con mano esperta, l'autista svolta a destra e raggiunge il punto di lavaggio automatico delle ruote.

"Ogni volta che entriamo e usciamo dall'area laviamo le ruote. Se non lo facessimo, la città sarebbe piena di argilla”, spiega Johnny e fa retromarcia in modo che il braccio dell'escavatore possa iniziare a riempire i due ribaltabili.

Il cantiere, chiamato Trianglen, si trova al centro della città di Copenaghen. Questa sarà una delle 17 stazioni della nuova metropolitana urbana, nota come Cityringen. Il progetto di costruzione, il più grande nella storia recente di Copenaghen, prevede la creazione di due gallerie da 15,5 km ognuna e altri quattro cantieri in cui le frese di scavo per gallerie si aprono una strada sotto la città. La nuova metropolitana rappresenta un'estensione della rete esistente. 

Il lavoro di Johnny è trasportare la terra che viene estratta presso i cantieri. Al termine del progetto, saranno tre milioni le tonnellate di terra eliminate dal sottosuolo della città.

"La situazione attuale provoca alcuni disagi agli abitanti di Copenaghen, poiché vi sono lavori in corso un po' ovunque. Tuttavia penso che, alla fine, rimarranno soddisfatti", sostiene Johnny, sottolineando che se in futuro più persone utilizzeranno la metropolitana, sulle strade urbane circoleranno meno auto.

Johnny si mantiene in contatto diretto con l'escavatore tramite la radio. Un escavatore più grande raccoglie enormi quantità di terra a una profondità di 18 metri. Quando la stazione di Trianglen sarà completata, il suo punto più basso si troverà a circa 40 metri di profondità.

Johnny consulta sul display in cabina le schede che indicano quanta terra è stata caricata. 

Alcuni potrebbero pensare che andare avanti e indietro sia noioso, ma a me piace. Guidare un camion è un lavoro che offre più libertà rispetto allo stare seduto in ufficio o davanti alla linea di produzione di una fabbrica.

Johnny Olsen

autista di mezzi pesanti

La capacità di carico del veicolo è di 17 tonnellate, quella del rimorchio con timone è pari a 18. Il veicolo vuoto pesa circa 21 tonnellate. Ogni volta che l'escavatore aggiunge un nuovo carico, il veicolo oscilla leggermente. Quando il display indica 56 tonnellate, Johnny lo segnala via radio: il camion è a pieno carico.

"Ora siamo diretti a Nordhavn, dove potremo scaricare", spiega Johnny uscendo dal cantiere.

Copenaghen è in crescita e nel quartiere del porto antico, a nord del centro della città, sono in corso diversi progetti edili, tra cui la costruzione di case e uffici per migliaia di nuovi residenti. Anche all'estremità di questo quartiere, Nordhavn, è in corso la costruzione di un nuovo terminal per container e di un porto per navi da crociera. Per ospitare queste strutture, è stata creata una nuova superficie di oltre 40 ettari utilizzando la terra ricavata dagli scavi per la metropolitana. Quest'area si sta lentamente espandendo su una zona precedentemente occupata dal mare.
 

Galleria della metropolitana in costruzione.

La nuova metropolitana, che rappresenta un'estensione della rete esistente, sarà formata da due gallerie, ognuna lunga 15,5 chilometri, per un totale di 31 chilometri di nuovi tunnel.

Mentre guida verso Nordhavn, Johnny siede al volante con calma e sicurezza, continuando a sorridere. È evidente che ama il suo lavoro.

"Alcuni potrebbero pensare che andare avanti e indietro sia noioso, ma a me piace. Guidare un camion è un lavoro che offre più libertà rispetto allo stare seduto in ufficio o davanti alla linea di produzione di una fabbrica".

Quando parla della moglie e dei suoi quattro figli, Johnny si illumina. È chiaro che per questo autista la famiglia è molto importante, anche se ammette che trovare tempo per loro non è sempre facile. Johnny vive a un'ora di macchina da Copenaghen e di solito le sue giornate lavorative iniziano alle cinque del mattino. Dopo aver guidato il camion tutto il giorno, torna a casa dalla famiglia verso le 18.00. Dall'estate del 2014 lavora per l'azienda di trasporti SCT, che Johnny considera un ottimo datore di lavoro. "È un ambiente di lavoro straordinario. Ritengo che il cameratismo tra colleghi sia davvero importante. Siamo tutti disponibili, amichevoli e gentili".
 

Costruzione di Nordhavn.

La terra ricavata dagli scavi per la metropolitana viene utilizzata per realizzare un nuovo quartiere chiamato Nordhavn, che ospiterà un nuovo terminal per container e un porto per navi da crociera.

SCT è una delle numerose aziende di veicoli pesanti coinvolte nella realizzazione della metropolitana di Copenaghen. Le attività principali prevedono lo spostamento della terra dai cantieri e il trasporto del materiale estratto dalle frese di scavo per gallerie.

Il numero di camion utilizzati da SCT per la costruzione della metropolitana di Copenaghen varia da 20 a 50, a seconda della quantità di terra che deve essere rimossa. Il modello di camion più comune è il Volvo FH con semirimorchio ribaltabile, ma l'azienda si avvale anche di otto ribaltabili FMX con rimorchi con timone sterzante. Tutti i veicoli di SCT, anche i Volvo FMX, sono dotati di cabine Globetrotter, dove gli autisti possono pernottare durante la settimana lavorativa.

Trivellatrici.

Per la costruzione della nuova metropolitana vengono utilizzate quattro trivellatrici, ognuna delle quali, in configurazione completa, pesa circa 800 tonnellate.

Il camion di Johnny è un Volvo FMX del 2014 con configurazione 8×4 e assi anteriori doppi. La potenza del motore 13 litri e 500 CV viene efficacemente trasferita agli assi di trazione tandem del veicolo. Gli assi sterzanti anteriori, collegati al rimorchio con timone, semplificano notevolmente la guida del camion. Johnny ritiene che questa sia una caratteristica positiva, poiché riduce gli spazi necessari per la manovra all'interno dei cantieri.

"Il veicolo risulta molto stabile anche con i carichi più pesanti. Il cambio I-Shift è estremamente preciso. Penso che sia davvero un ottimo camion", dichiara Johnny, fermandosi a un semaforo rosso 

Copenaghen è una delle città con il più alto numero di biciclette al mondo e questo è particolarmente evidente nel traffico, dove ciclisti e camion devono spesso condividere gli spazi. La società di costruzione edile Copenhagen Metro Team si è impegnata per implementare e attuare il progetto nel modo più sicuro possibile per gli abitanti della città. Tra le altre iniziative, in collaborazione con SCT ha consentito a tutti i bambini delle scuole che si trovano nei pressi del cantiere di salire su un camion Volvo, per scoprire ciò che un autista vede o non vede dalla cabina del veicolo.

Il veicolo risulta molto stabile anche con i carichi più pesanti. Il cambio I-Shift è estremamente preciso. Penso che sia davvero un ottimo camion.

Johnny Olsen

autista di mezzi pesanti

Durante il periodo in cui i trasporti sono più intensi, i camion che mediamente entrano ed escono dai cantieri ogni giorno sono circa 500. Per ridurre al minimo le interruzioni sulle strade urbane sono stati cambiati 375 semafori. Nel percorso da e verso Nordhavn, i veicoli devono percorrere sempre lo stesso itinerario all'interno della città.

"In parole semplici, bisogna guidare con molta attenzione. La sicurezza ha la massima priorità", dichiara Johnny, controllando ancora una volta la parte inferiore degli specchietti retrovisori prima di svoltare a destra attraversando una pista ciclabile.

All'arrivo a Nordhavn, prima di accedere all'area Johnny porta il veicolo su una pesa. Durante il giorno, Johnny trasporta quattro o cinque carichi dal cantiere a Nordhavn e tutte le consegne vengono pesate con cura.

Un gabbiano si libra nel vento, scrutando l'area in cui i veicoli lasciano il proprio carico uno dopo l'altro. Johnny ha raggiunto in retromarcia l'area di carico e scarico, dove ribalta prima la piattaforma posteriore e poi quella anteriore.

"Ancora un carico e poi andrò a casa dalla mia famiglia. Non vedo l'ora”, afferma Johnny con un grande sorriso. 
 

Camion Volvo che scarica terra.

Negli orari di picco, i camion che mediamente entrano ed escono dal cantiere ogni giorno sono circa 500. Per ridurre al minimo le interruzioni sulle strade urbane sono stati cambiati 375 semafori.

Il veicolo

Volvo FMX è stato lanciato nel marzo del 2014 e dispone di un motore Euro 5 13 litri e 500 CV.
Il cambio I-Shift automatico semplifica il lavoro negli ambienti più difficili e permette all'autista di concentrarsi completamente sul percorso.
Il veicolo è formato da un ribaltabile trilaterale con configurazione 8×4, assi anteriori doppi e rimorchio con timone a 3 assi ribaltabile su 3 lati, da destra, da sinistra e dalla parte posteriore.
Il veicolo pesa 20,4 tonnellate. La capacità di carico del veicolo è di 17 tonnellate, quella del rimorchio con timone è pari a 18. Il peso lordo massimo consentito è di 56 tonnellate.
Il veicolo è dotato di cabina Globetrotter che, se necessario, consente il pernottamento dell'autista.

Contenuti correlati

Terreno sottratto al mare

La maggiore città della Nigeria sta via via cambiando forma. Iniziato come piano per proteggere dall'erosione, il litorale della città di Lagos, Eko Atlantic, è diventato il più grande progetto edilizio d'Africa: un'area in costruzione su terreno ...

Nella natura selvaggia: trasporto di un bufalo africano

Lavorare come trasportatore di animali nelle riserve naturali del Sud Africa non richiede solo una straordinaria capacità di guida, ma anche molto coraggio....

Estrazione di sale da un'immensa distesa bianca in Bolivia

La luce è impietosa e l'aria rarefatta. La salina più vasta del mondo mette a dura prova uomini e veicoli. Questo è il luogo in cui l'autista Dario Machaca Colque lavora da più di 30 anni....

Filtro articoli

5 true 5