Göteborg riceve il suo primo camion elettrico

La città di Göteborg, sede di Volvo Trucks, nutre grandi ambizioni nei confronti della sostenibilità. Con la consegna del suo primo camion completamente elettrico, la città compirà quest'anno un piccolo, ma importante passo verso l'elettrificazione dei trasporti commerciali urbani. Ma quali passaggi hanno portato il primo camion elettrico sulle strade di Göteborg?
Tramonto su Göteborg.

“Nella primavera del 2016, il dipartimento addetto alla gestione sostenibile dei rifiuti e del sistema idrico della città ci ha chiesto di esaminare la possibilità di sviluppare un camion completamente elettrico per la raccolta dei rifiuti. Lo scopo era impiegarlo in un progetto per verificare in che misura un sistema di trasporti più intelligente e sostenibile potesse contribuire a rendere più piacevole e attraente un ambiente urbano”, dichiara Jonas Odermalm, Head of Product Strategy Volvo FL and Volvo FE presso Volvo Trucks. 

Questo ha segnato l'inizio di un'intensa collaborazione tra il Comune di Göteborg, Volvo Trucks, JOAB e Renova. Nei rispettivi ruoli di cliente, sviluppatore del veicolo, allestitore e operatore, tutte e quattro le parti hanno cooperato per raggiungere l'obiettivo.  

“Abbiamo iniziato esaminando l'itinerario previsto per il veicolo elettrico adibito alla raccolta dei rifiuti e la configurazione dei camion attualmente utilizzati su questo tragitto. Quale distanza percorrono, che velocità raggiungono, quanto pesa il carico trasportato, quante soste effettuano in ogni turno, le strade sono collinose o pianeggianti?”, spiega Jonas Odermalm.

Grazie all'analisi e alla combinazione di molti fattori differenti, il progetto ha raccolto dati utili sui requisiti e sulle applicazioni da tenere in considerazione durante lo sviluppo del veicolo. Un peso totale a terra di 19 tonnellate con un carico utile di 5 tonnellate e un itinerario quotidiano variabile da 60 a 70 chilometri, con 128 soste per raccogliere i rifiuti: questi erano i parametri in base a cui calcolare il consumo energetico previsto per il veicolo. Poiché il camion doveva essere adibito alla raccolta dei rifiuti, occorreva tenere in considerazione anche il consumo energetico dell'allestimento e dell'unità di compattazione.  

Una volta stabilite le esigenze legate ai consumi di energia e alle condizioni del traffico, il team di sviluppo ha esaminato con maggiore attenzione varie fonti di energia alternative. La disponibilità a bordo di un gran numero di batterie avrebbe garantito una considerevole autonomia, ma avrebbe anche influito negativamente sul carico utile del veicolo. Ridurre le batterie avrebbe assicurato un carico utile superiore, aumentando tuttavia il numero di cariche necessarie. 

“Occorrevano varie cariche rapide lungo il tragitto o un'intera notte di carica sarebbe stata sufficiente? Abbiamo studiato varie alternative prima di prendere la decisione finale”, ricorda Hayder Wokil, principale responsabile per parte di Volvo Trucks. 

La soluzione è un veicolo con tre batterie e una capacità di accumulo di energia totale pari a 150 kWh, sufficiente per completare un intero turno senza cariche aggiuntive. E poiché i veicoli per la raccolta dei rifiuti vengono utilizzati solo nelle ore diurne, è stato deciso di eseguire le operazioni di carica di notte utilizzando la normale rete elettrica.  

All'inizio dell'estate del 2017, il veicolo per la raccolta dei rifiuti è stato realizzato impiegando un telaio Volvo FL. Dopo l'installazione della catena cinematica, cabina e telaio sono stati adattati alla nuova tecnologia. Dopo sei mesi di attività di sviluppo e ottimizzazione, all'inizio del 2018 il veicolo è stato completato aggiungendo l'allestimento e ora verrà sottoposto a ottimizzazione e verifiche per la certificazione. Nel frattempo, autisti e meccanici frequenteranno appositi corsi di formazione prima che il camion inizi a operare sulle strade di Göteborg guidato dagli autisti di Renova. 

Articoli correlati