Volvo Trucks dichiara il consumo di carburante e le emissioni di CO2 per i veicoli nuovi in anticipo sull'introduzione della nuova legislazione

Presto sarà più facile, per gli acquirenti di veicoli industriali in Europa, confrontare il consumo di carburante e l'impatto ambientale dei veicoli di diverse marche e modelli. Volvo Trucks sta già introducendo dichiarazioni riguardanti il consumo di carburante e le emissioni di CO2, prima che diventi un requisito obbligatorio per i nuovi veicoli all'interno dell'UE dal 1° gennaio 2019.

Volvo Trucks dichiara il consumo di carburante e le emissioni di CO2

"Non vediamo alcun motivo per attendere l'entrata in vigore della legislazione e vogliamo offrire ai nostri clienti l'opportunità di utilizzare queste dichiarazioni sin da ora. Le dichiarazioni renderanno inoltre più facile per i clienti finali, committenti del trasporto, controllare e confrontare le emissioni di CO2 dei veicoli delle aziende di trasporto, facilitando la scelta del miglior partner", ha dichiarato Lars Mårtensson, Director Environment and Innovation di Volvo Trucks.

A partire da giugno 2018, chiunque stia considerando l'acquisto di un nuovo veicolo Volvo potrà chiedere al concessionario una dichiarazione preliminare che specifichi il consumo di carburante del veicolo e le emissioni di CO2. Le informazioni si basano sulle specifiche uniche di ciascun veicolo e su cicli di guida standardizzati per diversi utilizzi. La dichiarazione finale verrà consegnata con il veicolo.

"Le dichiarazioni sono un'aggiunta alle conoscenze specialistiche e all'esperienza del personale formato delle concessionarie Volvo Trucks. Partendo dalle esigenze di ogni cliente, gli esperti troveranno una soluzione ad hoc, che spazia dai veicoli ottimizzati per il carburante ai sistemi di informazione sul trasporto passando per la formazione dei conducenti nella guida economica".

Caratteristiche:

A partire da giugno 2018, Volvo Trucks rilascerà dichiarazioni riguardanti il consumo di carburante e le emissioni di CO2 per i nuovi veicoli. Le dichiarazioni, che diventeranno un requisito legale all'interno dell'UE dal 1° gennaio 2019, sono una delle numerose misure adottate dall'UE per ridurre al minimo l'impatto del traffico pesante sull'ambiente.

La nuova legislazione, riguardante il monitoraggio e la comunicazione dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2, sarà introdotta nel 2020. I limiti delle emissioni di CO2 saranno introdotti nel 2025.

I valori indicati nella dichiarazione sono sviluppati individualmente per ciascun veicolo, in base alle specifiche di fabbrica e all'utilizzo.

I valori dichiarati si basano su un processo standardizzato e certificato UE per la simulazione dei cicli di guida.

Per un'azienda di trasporto europea media, il carburante rappresenta circa un terzo dei suoi costi.

Dall'inizio degli anni '90, Volvo Trucks ha ridotto di un quinto il consumo di carburante dei suoi nuovi veicoli. Questo dato si basa su un confronto tra una Volvo F12 del 1991 e una Volvo FH13 del 2016.