Volvo Trucks

ITALY

×

Domande frequenti sui veicoli elettrici 

 

La tematica dell'elettromobilità è ancora soggetta a numerosi punti interrogativi da chiarire, come l'impatto ambientale, la ricarica e l'autonomia. Di seguito vengono elencate le domande frequenti e le nostre risposte, suddivise in tre categorie.

 

Società/sostenibilità

Prodotti e servizi

Attività    

Società/sostenibilità

Il termine elettromobilità si riferisce ai veicoli (compresi autobus, automobili, treni e camion) con alimentazione completamente o parzialmente elettrica, dotati di un mezzo per immagazzinare energia a bordo che, in genere, viene fornita tramite la rete elettrica. I principali tipi di veicolo con catena cinematica elettrica sono i cosiddetti BEV (Battery Electric Vehicle, veicolo elettrico a batteria), ma esistono anche veicoli elettrici alimentati a idrogeno, detti FCEV (Fuel Cell Electric Vehicles, veicoli elettrici a celle a combustibile). Il termine "elettromobilità" include anche l'infrastruttura di ricarica, i servizi di supporto per la pianificazione dell'autonomia e del percorso e altre funzioni.

Ad esempio, per rispettare gli accordi di Parigi, molte aziende si stanno dando obiettivi ambiziosi in materia di CO2 e i veicoli elettrici sono un mezzo per raggiungerli. A favore di questa tecnologia vanno certamente anche le norme più severe in materia di emissioni di carbonio, così come il desiderio di una migliore qualità dell'aria e di minore rumore, soprattutto nelle grandi aree urbane. Un altro fattore importante è l'efficienza dei trasporti. Oltre a poter effettuare consegne di notte e nei momenti meno congestionati, i veicoli elettrici hanno accesso a punti normalmente preclusi alle loro controparti diesel, anche all'interno degli edifici.

I veicoli elettrici a batteria (BEV) utilizzano l'energia immagazzinata nelle batterie caricate con l'elettricità fornita dalla rete elettrica. Nei veicoli elettrici che utilizzano la tecnologia a celle a combustibile (FCEV), l'alimentazione si basa sull'idrogeno, che viene convertito in elettricità durante la guida.

L'impatto ambientale di un veicolo elettrico è molto basso durante l'uso, ma leggermente maggiore durante la produzione; questo può però essere rapidamente compensato grazie agli elevati tassi di utilizzo dei veicoli. Più efficienti dal punto di vista energetico, le catene cinematiche elettriche offrono il minor impatto ambientale se utilizzano elettricità da fonti rinnovabili. 

Un veicolo elettrico produce zero emissioni dallo scarico e una rumorosità notevolmente inferiore rispetto a un veicolo con motore a combustione. Tuttavia, è comunque presente un rilascio di emissioni sia durante la produzione, sia durante la guida da pneumatici, freni, usura stradale, ecc.

Per rispondere a questa domanda è necessario considerare il ciclo di vita totale del veicolo, comprese le materie prime, la produzione e l'utilizzo. Le emissioni di CO2 sono maggiori durante la produzione di un veicolo elettrico, ma in genere molto minori durante il suo utilizzo. Tuttavia, le particolari condizioni energetiche a livello locale, ad esempio la disponibilità di carbone rispetto all'energia eolica o solare, influiscono significativamente sull'impatto complessivo del veicolo. Per ulteriori informazioni e calcoli precisi, fare riferimento allo strumento di calcolo dell'impatto ambientale Volvo Trucks.

Sì. Circa il 90% dell'impatto ambientale dato dal ciclo di vita di un camion diesel tradizionale deriva dall'utilizzo, che nei veicoli alimentati con elettricità da fonti rinnovabili è molto più ridotto. Noi di Volvo ci impegniamo al massimo per assicurarci che l'estrazione delle materie prime avvenga con metodi sostenibili e che la produzione delle batterie abbia un impatto minimo sul clima. Per ulteriori informazioni e calcoli precisi, fare riferimento allo strumento di calcolo dell'impatto ambientale Volvo Trucks.

Chiediamo a tutti i nostri fornitori e ai loro fornitori di osservare i nostri valori riguardo al rispetto dei diritti umani, dell'ambiente e dell'etica professionale. 

Le batterie agli ioni di litio contengono alcuni materiali rari, come metalli pesanti e delle terre rare. Alcuni dei materiali rari reperibili nelle batterie agli ioni di litio e in altri componenti necessari all'elettromobilità provengono talvolta da fonti da cui traggono vantaggio, direttamente o indirettamente, gruppi armati attivi nell'area di origine. Questi materiali vengono spesso definiti "minerali provenienti da zone di conflitto". Volvo Trucks sta sottoponendo a valutazione tutta la sua catena di fornitura per garantire che l'intera quantità di tantalio, tungsteno, tellurio, oro e cobalto utilizzata nelle batterie dei suoi veicoli provenga da fonti esterne alle zone di conflitto.

Finora il numero di batterie a fine vita è stato piuttosto ridotto, ma con l'aumento della nostra produzione di camion elettrificati, aumenterà la necessità di flussi di riciclo e riutilizzo. Volvo Trucks collabora già con aziende che si occupano di rifiuti e altri soggetti per ottimizzare la percentuale di riciclo delle batterie elettriche. Inoltre, stiamo studiando soluzioni che consentano di riutilizzare le batterie e prolungarne la vita utile in altre applicazioni, come lo stoccaggio di energia negli edifici.B14

Adottiamo un approccio olistico all'intero ciclo di vita e alla catena di fornitura, inclusi fornitori, materiali, logistica, produzione e riciclo, sia per quanto riguarda le modalità di produzione di catena cinematica e batterie, sia per i materiali utilizzati.

Benché vari notevolmente da un Paese all'altro, in generale la disponibilità di energia da fonti rinnovabili sta aumentando rapidamente, con prezzi spesso più convenienti rispetto ai combustibili fossili. Per ulteriori informazioni sul mix di energie dell'UE, consultare lo strumento di calcolo dell'impatto ambientale di Volvo Trucks.

Riteniamo che, entro il 2030, il 50% di tutti i veicoli pesanti Volvo venduti in Europa sarà elettrico, con tecnologia a batterie o a celle a combustibile.

Per quanto riguarda il settore, la strategia punta ad approfondire come utilizzare la tecnologia nel modo più efficiente, ottimizzando i percorsi, l'utilizzo di energia della batteria, i programmi di manutenzione e la disponibilità dei veicoli. Per quanto riguarda la società in generale, la transizione deve essere incoraggiata mediante incentivi e aiutando a fornire un'infrastruttura di ricarica e una capacità della rete elettrica in grado di supportare un gran numero di veicoli. La necessità di trasporti sostenibili è e resterà il fattore principale per la transizione nel prossimo futuro.

Durante la ricarica, i veicoli elettrici richiedono una grande quantità di energia. Un modo per gestire questo aspetto è incoraggiare gli utenti a caricare i veicoli durante la notte, ma anche distribuire e bilanciare la domanda sulle reti in modo intelligente, sia a livello generale, sia locale. Sono ora in corso importanti e urgenti investimenti nello sviluppo dell'infrastruttura e nella creazione di più stazioni di ricarica. All'inizio, la maggior parte dei veicoli dovrà essere caricata al deposito. Noi di Volvo evidenziamo la necessità che i governi introducano incentivi per l'installazione di stazioni di ricarica pubbliche con un'elevata capacità e spazio sufficiente per i camion. 

Seguiamo attentamente lo sviluppo delle tecnologie di riciclo e partecipiamo a diversi progetti in cui le batterie dei veicoli elettrici (EV), una volta raggiunto il limite della capacità operativa, vengono trasferite ad altre applicazioni, come lo stoccaggio nei sistemi a energia solare. 

Prodotti e servizi

Poiché i veicoli elettrici non producono gas di scarico, possono effettuare consegne anche in zone a zero emissioni. Inoltre sono più silenziosi, il che significa che possono circolare in città di notte, quando altri veicoli pesanti non possono. Il risultato? Una maggiore efficienza per l'azienda, perché i veicoli possono operare quando c'è meno congestione ed effettuare consegne più rapidamente e facilmente. Anche la produttività migliora, perché i veicoli possono fare più viaggi nei momenti con meno traffico e arrivare più vicini al punto di consegna finale grazie alla loro silenziosità.

Offriamo già veicoli elettrici per carichi medi destinati ad attività di distribuzione e raccolta dei rifiuti: si tratta di Volvo FL Electric e FE Electric in Europa e di Volvo VNR Electric negli USA. Nel corso del 2021 avranno inizio le vendite dei veicoli per carichi pesanti Volvo FH, Volvo FM e Volvo FMX, che saranno impiegati nelle attività di trasporto regionale e di cantieristica in ambito urbano in Europa. 

Disponiamo di strumenti di simulazione avanzati basati sulla nostra pluriennale esperienza nell'utilizzo di veicoli elettrici per operazioni commerciali. La cifra riguardante i nostri veicoli pesanti è basata su un ciclo di guida con distribuzione a livello regionale con un trattore Volvo FH 4x2 avente un PTT (peso totale a terra) pari a 35 tonnellate. I nostri veicoli pesanti possono avere un peso complessivo lordo fino a 44 tonnellate. 

Quando forniamo un camion, valutiamo attentamente il percorso con il cliente e calcoliamo dove sarà necessario ricaricare secondo le esigenze dell'attività. Volvo è alla costante ricerca di nuove opzioni e collaborazioni per la ricarica dei propri veicoli.

Riteniamo che, inizialmente, la maggior parte dei veicoli verrà ricaricata durante la notte presso il deposito del cliente. Man mano che i veicoli elettrici si faranno più comuni, nasceranno anche la necessità e le opportunità di caricarli in molti punti diversi, come zone di carico, officine di assistenza, aree di sosta e altri luoghi in cui vengono parcheggiati i veicoli.

È possibile caricare i nostri veicoli pesanti con un caricatore CA (ad esempio un punto di ricarica) fino a 43 kW e con un sistema CC (stazione di ricarica fissa) che ha una capacità di 250 kW.

Con un caricabatterie CA, la ricarica completa delle batterie richiede 9 ore, che scendono a circa 2 ore con un caricabatterie CC. Proprio come negli smartphone, la ricarica è più rapida fino all'80% della capacità perché, verso la fine del processo, il caricabatterie rallenta per proteggere le celle della batteria.

Al momento, i nostri veicoli elettrici offrono un'autonomia fino a 300 km, che dipende tuttavia in larga misura da fattori esterni quali le condizioni meteorologiche e la resistenza al vento, insieme al peso del veicolo e allo stile di guida del conducente. È possibile aumentare l'autonomia e la durata utilizzando le modalità di guida economica, offrendo al conducente un'adeguata formazione e seguendo attentamente le istruzioni per la ricarica e la gestione delle batterie. Esaminiamo attentamente la specifica situazione di ogni cliente per definire possibili percorsi e strategie di ricarica. I clienti possono utilizzare strumenti digitali per monitorare e pianificare l'uso del veicoli, così da migliorare le strategie di ricarica nel tempo. 

Il metodo più veloce è la ricarica CC fino a 250 kW, che impiega circa 2 ore per ricaricare completamente una batteria scarica.

Lo stato della ricarica può essere monitorato sul quadro strumenti del veicolo o, in alternativa, a distanza tramite il portale Volvo Connect, che mostra la posizione del veicolo e l'attuale stato di ricarica in diverse viste. Anche l'app MyTruck di Volvo dispone di una funzionalità di monitoraggio della ricarica e di una serie di altre funzionalità utili per i veicoli elettrici. 

Il portale Volvo Connect offre la funzionalità Route & Range Planning (Pianificazione percorso e autonomia), che consente ai clienti di pianificare percorsi e condividerli con il conducente tramite il quadro strumenti del veicolo. Ciò semplifica il calcolo dell'autonomia e offre la possibilità di effettuare più consegne in base allo stato della ricarica. 

Il Contratto di Servizio Volvo per i veicoli elettrici include il monitoraggio delle batterie per assicurarsi che mantengano la capacità per tutta la loro durata, oltre a garantire la funzionalità della batteria, una volta terminata la garanzia di due anni sulla catena cinematica fornita con il veicolo.

In caso di incidente, i veicoli elettrici Volvo soddisfano gli stessi elevati standard di sicurezza degli altri veicoli prodotti dall'azienda e offrono gli stessi sistemi di sicurezza dei modelli diesel. Oltre a questi aspetti, al fine di verificare la resistenza all'urto dell'installazione della batteria e di altri componenti elettrici, sono stati aggiunti scenari specifici per i veicoli elettrici. È stato inoltre profuso il massimo impegno per progettare il sistema elettrico a 600 volt in modo che fosse sicuro sia durante l'utilizzo del veicolo, sia durante gli interventi di assistenza.

In genere, gli utenti impiegano poco tempo per imparare come funziona il veicolo e capire la questione dell'autonomia. Se la carica della batteria scende a zero durante la marcia, è comunque disponibile una certa capacità di energia di riserva con la quale il conducente potrà arrivare in un punto sicuro.

Vengono utilizzate batterie agli ioni di litio. All'inizio, i veicoli elettrici per trasporti pesanti disporranno di 5 o 6 pacchi batteria da 90 kWh ciascuno, che significa 450 kWh o 540 kWh di energia totale. Ogni batteria pesa 505 kg. 

I pacchi batteria vengono assemblati nei nostri stabilimenti per garantire che siano della massima qualità e sottoposti a test completi. La durata totale può variare in funzione di diversi fattori, quali la quantità di utilizzo, i cicli di guida, la ricarica, ecc. Volvo monitora costantemente le batterie e offre un contratto di servizio che ne garantisce il funzionamento.

Al momento Volvo studia e offre ricondizionamento, riciclo e soluzioni per dare alle batterie una seconda vita in cui possano essere impiegate per scopi molto diversi.

A grandi linee gli intervalli sono gli stessi, ma la manutenzione è diversa rispetto a una catena cinematica tradizionale. Il consumo di ricambi dipende dall'applicazione di trasporto, dalla regione in cui opera il camion e da molti altri fattori. Poiché i veicoli sono connessi, è possibile verificare le condizioni dei diversi componenti, il che significa poter organizzare gli interventi di assistenza e manutenzione per aumentare l'operatività.

Tutti i concessionari che vendono veicoli elettrici sono pronti a curare in ogni aspetto i sistemi tecnici e le funzioni dei veicoli. Molte delle officine di assistenza hanno una vasta esperienza nella manutenzione di autobus elettrici.

La curva prestazionale dei veicoli elettrici è diversa rispetto a quella dei veicoli con motori a combustione. Ad esempio, alla pressione dell'acceleratore corrisponde un'immediata erogazione di potenza. Anche il minor numero di marce nei veicoli elettrici crea un'esperienza di guida diversa.

I veicoli elettrici producono meno vibrazioni e rumore, il che si traduce in un'esperienza di guida piacevole e rilassante.

Per manifestare il proprio interesse, è possibile contattare il concessionario Volvo locale.

L'ecosistema è costituito ad esempio da tutto l'insieme di hardware, servizi e persone a cui spetta la responsabilità di monitorare e salvaguardare il funzionamento e l'autonomia del veicolo, nonché di garantire l'affidabilità necessaria perché i clienti possano effettuare le proprie consegne. Tutto questo include aspetti quali la ricarica, la pianificazione dei servizi e la diagnostica remota per il veicolo, ma anche i servizi software per ottimizzare percorsi e autonomia.

I primi veicoli completamente elettrici sono stati consegnati ai clienti nel 2018, ma abbiamo iniziato molto prima a vendere camion ibridi alimentati da una combinazione di elettricità e altri combustibili. Altre società del Gruppo Volvo, in particolare Volvo Buses, hanno una vasta esperienza nel campo dei veicoli elettrici.

I veicoli elettrici Volvo Trucks hanno una piattaforma in comune con le nostre altre catene cinematiche e soddisfano gli stessi elevati standard di qualità. Il personale altamente qualificato di Volvo aiuterà a configurare i veicoli perché rispondano alle specifiche esigenze dei clienti e, grazie all'esperienza maturata, sarà di supporto durante l'attività del veicolo. Il costante monitoraggio delle batterie e delle condizioni generali dei veicoli consentono di identificare tempestivamente eventuali misure da adottare durante il prossimo intervento di assistenza.

L'efficienza delle soluzioni di ricarica è essenziale per sfruttare il veicolo elettrico nel modo più efficace possibile. Saremo al fianco dei nostri clienti offrendo competenza, consigli e soluzioni complete. Maggiori dettagli sulle diverse offerte saranno presentati nel 2021.

Ricarica CC con connettore CCS2 fino a 250 kW (600-750 V) e ricarica CA con connettore Tipo 2 fino a 43 kW.

Azienda

Bassi livelli di rumorosità e ridotte emissioni di CO2 e particolati, che rendono possibile il trasporto di merci in zone a zero emissioni e in momenti normalmente preclusi ai veicoli tradizionali, con consegne più rapide e numerose in ogni turno. Tutto questo, unito all'assenza di gas di scarico, crea migliori condizioni di lavoro per i conducenti e riduce l'impatto ambientale. Inoltre, le merci possono essere consegnate all'interno degli edifici. Nei veicoli elettrici anche l'esperienza di guida è più positiva, grazie alle vibrazioni ridotte e a una risposta più pronta alle accelerazioni.

I veicoli completamente elettrici sono ideali per il trasporto di merci in ambito urbano e suburbano su percorsi predefiniti, che prevedono il ritorno al deposito per la ricarica alla fine della giornata lavorativa. 

A scegliere per primi i veicoli elettrici sono stati settori quali la distribuzione, la cantieristica in ambito urbano e la raccolta dei rifiuti (spesso per autorità cittadine e municipali), ma la capacità offerta dai camion per carichi pesanti di Volvo ora consente anche il trasporto di merci tra città.

Saranno sempre più numerosi i settori in cui sarà possibile l'elettrificazione, con veicoli elettrici a batteria e a celle a combustibile. Al momento, le principali eccezioni sono il trasporto a lungo raggio, a causa della mancanza di infrastrutture di ricarica, e le applicazioni di trasporto pesante nei settori del legname, della cantieristica e minerario.

Inizialmente, i veicoli elettrici comportano un investimento maggiore rispetto ai modelli diesel equivalenti. Ci troviamo tuttavia in una fase di transizione tra combustibili fossili e soluzioni di trasporto sostenibili a lungo termine: è prevista quindi una riduzione nel tempo dei costi della nuova tecnologia grazie a migliori economie di scala. 

Le grandi aziende di trasporto, in particolare, iniziano a sentire la pressione di clienti e consumatori finali verso soluzioni di trasporto sostenibili. Sempre più aziende vogliono ridurre le proprie emissioni di CO2 e contribuire a una società più sostenibile. Si aprono nuove opportunità di business per le aziende che puntano a trasportare merci in luoghi e in momenti non accessibili ai veicoli a carburanti fossili, senza contare che un numero crescente di città sta introducendo zone a emissioni zero in cui sono consentiti solo i veicoli elettrici. Si parla anche di introdurre tasse che supporteranno la transizione verso una società più neutrale in termini di CO2.

Per i nostri veicoli elettrici saranno disponibili tutte le soluzioni di pagamento che offriamo attualmente, ovvero pagamento in contanti, leasing e noleggio, che verranno adattati alle esigenze di ogni singolo cliente. 

È possibile ordinare i veicoli elettrici per carichi medi Volvo FL e FE, nonché Volvo VNR, il modello destinato al Nord America. Per ulteriori informazioni, contattare il rappresentante Volvo Trucks locale. In Europa, i veicoli elettrici per carichi pesanti saranno disponibili a partire dal 2021. Per domande su questi prodotti, fare clic su questo link.

L'inizio della produzione dei veicoli per trasporto pesante Volvo FM, FMX e FH, destinati al mercato europeo, è previsto per il 2022. I veicoli elettrici Volvo FL e FE per carichi medi e il modello Volvo VNR per il Nord America sono già prodotti in serie. Per ulteriori informazioni, contattare il rappresentante Volvo Trucks. 

Il tempo di recupero dell'investimento dipende in larga misura dal settore e dal mercato. I veicoli elettrici possono anche aprire nuove opportunità commerciali; la loro resa economica aumenterà nel tempo grazie alle economie di scala e alla progressiva maturazione dei diversi settori. Ad esempio, grazie agli incentivi e alla legislazione, l'uso dei veicoli elettrici per la distribuzione nei centri urbani e la raccolta dei rifiuti si fa sempre più interessante. Più il veicolo viene usato, maggiore sarà la redditività grazie ai bassi costi variabili. Una volta ripagato l'elevato investimento iniziale, i bassi costi variabili dei veicoli elettrici influiranno positivamente sulla redditività.

La redditività dipende in larga misura dal tipo di trasporto. Benché presentino un costo iniziale più elevato, i veicoli elettrici offrono alle aziende di trasporto possibilità inedite per migliorare la produttività e sfruttare nuove occasioni commerciali, ad esempio operando fuori dagli orari di punta e rispondendo alle esigenze delle autorità cittadine e di altri clienti in modo più efficace rispetto alla concorrenza. Più il veicolo viene usato, maggiore sarà la redditività grazie ai bassi costi variabili. Una volta ripagato l'elevato investimento iniziale, i veicoli elettrici comportano bassi costi variabili, che avranno un ulteriore effetto positivo sulla redditività.

È possibile ottenere ulteriori informazioni sulle opzioni disponibili contattando il fornitore di energia locale.

Per mantenere al minimo i costi energetici, l'ideale sarebbe ricaricare i veicoli elettrici durante la notte presso il proprio deposito. Inoltre, per utilizzare al meglio la capacità energetica disponibile, è necessario pianificare attentamente i percorsi. Per il resto, valgono le stesse considerazioni utilizzate per altri tipi di veicoli. È necessario assicurarsi che il veicolo sia configurato per l'attività, nonché adottare uno stile di guida economico e impostare un piano di manutenzione per garantire che prestazioni e disponibilità restino ai massimi livelli possibili.

È possibile ordinare i veicoli elettrici per carichi medi Volvo FL e FE, nonché Volvo VNR, il modello destinato al Nord America. Per ulteriori informazioni, contattare il rappresentante Volvo Trucks locale. In Europa, i veicoli elettrici Volvo Trucks per carichi pesanti saranno disponibili a partire dal 2021. Per richieste relative a questi prodotti, fare clic su questo link.

La maggior parte dei Paesi dell'UE offre incentivi per promuovere l'uso di tecnologie più rispettose dell'ambiente, come i veicoli elettrici. Ulteriori informazioni sono disponibili contattando il rappresentante Volvo Trucks locale nel proprio Paese. 

I costi dell'energia variano notevolmente tra i diversi Paesi. Di solito la soluzione più economica consiste nel caricare il veicolo durante la notte presso il deposito. È possibile trovare la migliore soluzione dal punto di vista economico e ambientale contattando il fornitore di energia locale.

È probabile che, in futuro, per buona parte dei trasporti urbani e regionali saranno impiegati i BEV, ovvero i veicoli elettrici a batteria, per via dei loro vantaggi economici e ambientali. Possiamo dire con certezza dire che la mobilità elettrica è destinata a durare, e la tecnologia è ben collaudata su autobus, automobili e altri macchinari. È opinione ampiamente diffusa nel settore dei trasporti che i veicoli elettrici a batteria e a idrogeno per distanze maggiori avranno un ruolo essenziale nella transizione verso un futuro libero dai carburanti fossili.

Sì, continueremo a offrire diverse catene cinematiche e suggeriremo la soluzione più adatta per ogni singolo cliente e posizione geografica specifica. Forniremo veicoli con motore a combustione sempre più efficienti in termini di consumi, modelli alimentati a gas e veicoli completamente elettrici e a celle a combustibile. 

Con i nostri veicoli elettrici sono disponibili i Contratti di Servizio Gold: ciò significa che il costo di manutenzione sarà incluso nel costo totale di proprietà, che resterà competitivo.

Dipende dall'applicazione e dalle specifiche del veicolo. Le batterie aggiungono peso extra e per far fronte a ciò l'UE consente un PTT ulteriore fino a 1 tonnellata. La decisione e l'attuazione spettano a ogni singolo Paese.

In generale, per poter fare un confronto è necessario considerare il costo totale di proprietà. I veicoli elettrici spesso offrono anche nuove opportunità commerciali, in quanto possono trasportare merci in luoghi e in momenti normalmente preclusi ai veicoli alimentati a carburanti fossili. senza contare che un numero crescente di città sta introducendo zone a emissioni zero in cui sono consentiti solo i veicoli elettrici. Il passaggio ai veicoli elettrici comporta un investimento iniziale maggiormente elevato per l'azienda di trasporti, a cui seguono costi di esercizio notevolmente inferiori. L'idoneità della soluzione deve essere analizzata insieme ai clienti locali. Inoltre, riteniamo che l'investimento iniziale inizierà a diminuire con l'aumentare dei volumi e il costo delle batterie si ridurrà nel tempo. 

In Europa, la produzione di Volvo FL Electric e Volvo FE Electric è iniziata nel 2019, mentre le vendite di Volvo VNR in Nord America sono cominciate alla fine del 2020. Le vendite dei modelli europei per trasporti pesanti inizieranno nel 2021 e la produzione in serie inizierà nel 2022. 

Esplora la nostra offerta di veicoli elettrici

Desideri saperne di più su come passare all'elettricità?

Altre domande?

Il tuo concessionario Volvo Trucks locale ha la risposta. Passa a trovarlo, chiamalo o chiedigli di venire da te.