Trucks

×

Cosa devi sapere sulle normative di sicurezza aggiornate dell'UE per gli autocarri

| 4,5 min | 4,5 min
A partire da luglio 2024*, tutti i nuovi autocarri venduti nell'UE dovranno essere conformi con le Norme generali di sicurezza (GSR) aggiornate. Le normative richiedono una serie di caratteristiche di sicurezza avanzate obbligatorie. Cosa sono e che impatto avranno sulla tua attività di trasporto?
Conducente in marcia nel centro della città con traffico circostante
Una serie di sistemi sicurezza attiva che supportano i conducenti diventerà obbligatoria nei nuovi autocarri da luglio 2024.

Nel 2019, le GSR sono state aggiornate in conseguenza di nuove innovazioni nella sicurezza automobilistica che possono aiutare a ridurre il rischio di incidenti causati da un errore umano. L'aggiornamento comporta l'obbligatorietà di una serie di sistemi sicurezza attiva a supporto dei conducenti nei nuovi camion a partire da luglio 2024.
 

L’obiettivo è aiutare l’UE a raggiungere la "Vision Zero”: l'obiettivo a lungo termine di azzerare le vittime e le lesioni gravi sulle strade europee entro il 2050.
 

Le funzionalità di sicurezza attiva si concentrano principalmente sul mantenere i conducenti attenti e vigili. Alcune di loro sono già presenti in qualche forma in molti autocarri odierni.
 

Quali sono le norme generali di sicurezza per gli autocarri pesanti?

È necessario un totale di 11 funzionalità di sicurezza attiva. Otto di esse diventeranno obbligatorie sui nuovi autocarri a partire da luglio 2024. Le altre tre seguiranno nel 2026 e nel 2029. Le funzionalità comprendono:


1. Segnale di arresto di emergenza
: Una luce di stop lampeggiante (o simile) che segnala agli altri utenti della strada dietro il camion che il camion sta rallentando rapidamente o sta frenando bruscamente.

2. Informazioni per la retromarcia
: Tecnologia, come telecamera o sensori, che offre al conducente una panoramica degli oggetti e delle persone che si trovano dietro l'autocarro.

3. Sistema di monitoraggio della pressione pneumatici:
Un sistema che monitora la pressione degli pneumatici e segnala al conducente un'eventuale perdita di pressione in tempo reale.

4. Assistenza intelligente per la velocità:
Un sistema che monitora attivamente la velocità e avvisa il conducenti se supera il limite di velocità, per invitarlo a rallentare.

5. Sistema di informazioni sugli angoli ciechi:
Un sistema che avverte il conducente dei ciclisti che procedono adiacenti o attraversano davanti.

6. Sistema di informazioni in partenza:
Un sistema che avverte il conducente degli utenti della strada vulnerabili davanti al veicolo prima di partire o durante la marcia a bassa velocità.

7. Agevolazione dell'installazione di sistemi Alcohol interlock
: La modifica della regola richiede un'interfaccia standardizzata per i dispositivi Alcohol interlock (etilometri) nei veicoli.

8. Rilevamento di sonnolenza e attenzione:
Sistemi di sicurezza per valutare lo stato di attenzione del conducente che, ad esempio, monitorano da quanto tempo una persona è alla guida e avvisano della necessità di una pausa.

9. Riconoscimento e prevenzione delle distrazioni
: Un sistema di avvisi di sicurezza in grado di riconoscere il livello di attenzione che un conducente presta a una situazione e di avvisarlo, se necessario. Lancio previsto in una fase successiva nel 2026.

10. Visione diretta migliorata dal posto di guida:
Requisiti specifici per migliorare la "visione diretta" (ciò che i conducenti vedono direttamente dai finestrini del proprio veicolo) ed eliminare gli angoli ciechi. Le nuove norme mirano a consentire ai conducenti di vedere ciclisti e pedoni più velocemente e facilmente. Lancio previsto in una fase successiva nel 2029.

11. Registratore dati evento (incidente):
Una "scatola nera" per registrare i dati dell'incidente. Il lancio è previsto in una fase successiva nel 2029.

 

Perché le norme generali di sicurezza sono importanti?

Salveranno delle vite. L'UE stima che le nuove normative eviteranno almeno 25.000 vittime della strada entro il 2038.


Un obiettivo fondamentale è ridurre il numero di incidenti tra autocarri e utenti della strada vulnerabili. E tre delle funzionalità proposte per gli autocarri, i sistemi di informazioni in partenza e per gli angoli ciechi, nonché la nuova norma sulla visione diretta sono mirati alla loro protezione.


Le norme sulla visibilità diretta (precedente punto 10), che saranno introdotti gradualmente a partire dal 2025, comprendono requisiti specifici per migliorare la visibilità dei conducenti dalla cabina. È stato dimostrato che una migliore visibilità diretta dalla cabina riduce i tassi di incidente e migliora i tempi di reazione dell'autista. La nuova norma sulla visibilità diretta si ispira direttamente a un programma analogo a Londra, per cui i camion vengono valutati in base alla visibilità diretta dalla cabina. In questo caso, solo agli autocarri che rispondono a una norma definita è consentito entrare in città.

 

La sicurezza del conducente e dell'autocarro in futuro

I GSR fanno parte di un impegno più ampio per rendere la circolazione più sicura, comprese una migliore mappatura dei rischi e regole aggiornate sulle infrastrutture stradali, in particolare per i nostri utenti della strada più vulnerabili, pedoni e ciclisti, nelle nostre città in crescita.

 

È probabile che normative di sicurezza analoghe verranno implementate in altre nazioni nei prossimi anni. Al di fuori dell'UE, Norvegia, Svizzera, Turchia, Regno Unito e Israele si sono già decisi a seguire le nuove GSR.
 

"In futuro possiamo aspettarci di vedere più tecnologia di sicurezza attiva a supporto dei conducenti di autocarri, come pure infrastrutture stradali più sicure nelle città. Guardando ancora più avanti, gli autocarri diventeranno più intelligenti e più attivi in termini di sicurezza, con un numero maggiore di funzionalità che intervengono, anziché limitarsi a informare. Tuttavia, ci sarà ancora una chiara necessità di bilanciare tutto questo con un conducente ben addestrato. Mentre i sistemi sicurezza attiva che supportano il conducente e riducono le conseguenze dell'errore umano sono essenziali, il conducente rimane il sistema di sicurezza più importante dell'autocarro", afferma Anna Wrige Berling, Traffic & Product Safety Director, Volvo Trucks.
 

*Per i nuovi tipi di autocarri a partire da luglio 2022 e per le nuove immatricolazioni di autocarri a partire da luglio 2024.

Qui è possibile trovare maggiori informazioni sulle normative generali di sicurezza dell'UE aggiornate

Anna Wrige Berling

Traffic and Product Safety Director di Volvo Trucks

Articoli correlati