Volvo Trucks

ITALY

×

In che modo l'industria degli autotrasporti può far parte dell'economia circolare?

3 minuti 3 minuti
L'ascesa dell'economia circolare ha costretto ogni settore a ripensare il sistema lineare "take-make-waste"; e il settore degli autotrasporti non è diverso. Nel corso degli anni, i produttori hanno cercato di dare nuova vita ai vecchi materiali che presentano interessanti opportunità per l'industria dei trasporti.
In che modo l'industria degli autotrasporti può far parte dell'economia circolare?

Autotrasporti ed economia circolare

Sebbene l'industria degli autotrasporti abbia ancora molta strada da fare prima di sfruttare appieno il potenziale dell'economia circolare, sta compiendo passi importanti verso una migliore efficienza delle risorse. Sebbene il problema dei rifiuti possa essere affrontato in molti modi diversi, quasi tutti possono concordare sul fatto che il riciclaggio e la rigenerazione di componenti e camion a fine vita sono un elemento essenziale per ridurre il nostro impatto ambientale.
 

Noi di Volvo Trucks valutiamo l'impatto dei nostri veicoli attraverso cinque parametri: materiali e produzione, carburante, emissioni di gas di scarico, manutenzione e trattamento alla fine del ciclo di vita (riciclo). L'ultimo fattore indica che lavoriamo intensamente con il recupero di materiali da vecchi veicoli e li utilizziamo per realizzarne di nuovi. Ad esempio, se stai acquistando un nuovo veicolo Volvo, circa un terzo del suo peso totale è costituito da materiale riciclato. Circa la metà del ferro battuto proviene da metallo riciclato e il 97% della ghisa è costituito da ferro riciclato. Questo approccio dalla culla alla tomba di un veicolo significa inoltre che lavoriamo con materiali che possono essere facilmente riciclati, recuperati e ricostruiti. Ad esempio, utilizziamo clip in plastica anziché in metallo per collegare cavi e tubi, poiché le clip in metallo impiegano molto più tempo per essere rimosse durante il processo di recupero.

 

Ridurre l'impatto ambientale dei trasporti

Quindi perché tutto questo dovrebbe interessarti come operatore dei trasporti? È difficile ignorare le domande sull'efficienza delle risorse quando tutti, dai consumatori alle aziende e ai governi, vengono messi sotto forte pressione per ridurre la quantità di rifiuti che producono. Uno studio di McKinsey segnala che il sessanta percento dei materiali di scarto in Europa è stato messo in discarica o incenerito, mentre solo il 40% è stato riciclato o riutilizzato. Ciò significa che l'Europa ha perso il 95% del valore materiale ed energetico dei beni prodotti, mentre il riciclaggio dei materiali e il recupero energetico basato sui rifiuti hanno conservato solo il 5% del valore originario della materia prima. Chiaramente si può fare molto per ricavare un maggior valore dalle riserve esistenti di prodotti e materiali.
 

Poi c'è anche il fatto che, in qualità di autotrasportatore, il tuo veicolo usato conserva un valore economico, anche quando il camion è pronto per la rottamazione. Il metallo, il telaio o la cabina di un bene messo fuori servizio possono ancora essere rivenduti per una notevole quantità di denaro. Esiste anche la possibilità di mantenere la tua flotta attuale su strada utilizzando parti di ricambio attraverso la fiorente attività di rigenerazione o "scambio di parti". Questo processo recupera i vecchi componenti, come una trasmissione, e li rigenera a uno standard che può essere considerato come nuovo. La rigenerazione utilizza una frazione dell'energia e delle materie prime necessarie per la realizzazione di un nuovo componente, il che significa non solo un impatto ambientale ridotto, ma anche un'operatività elevata e un minore costo totale di proprietà.  

Costo del riciclaggio dei camion e altre sfide

Sebbene i vantaggi dell'adozione dell'economia circolare siano evidenti, vi sono diverse sfide per l'adozione su larga scala delle best practice nel settore degli autotrasporti. Uno di questi è il costo del riciclaggio, che potrebbe essere superiore al costo dell'estrazione delle risorse a causa dei numerosi processi richiesti nella raffinazione dei materiali per soddisfare gli standard di qualità.
 

Inoltre, la creazione di un impianto di riciclaggio richiede un elevato investimento anticipato. Tuttavia, nonostante questi inconvenienti, la crescente pressione dei consumatori, la nostra eccessiva dipendenza dalle materie prime e le crescenti richieste di migliori standard ambientali indicano che il dibattito su come gestiamo i vecchi veicoli e componenti è tutt'altro che esaurito.
 

Se vuoi saperne di più su come viene riciclato un camion, leggi la mia guida illustrata che include:

  • Una spiegazione delle diverse forme di riciclaggio
  • I modi in cui vengono riciclate le diverse parti, dal metallo e dalle batterie ai tessuti e agli airbag

 

Learn more about how a truck is recycled

Lars Mårtensson

Environment and Innovation Director at Volvo Trucks.

Articoli correlati