Trucks

Volvo-FM-Electric-distance-city-trees.jpg

Qual è il miglior carburante alternativo per i camion pesanti?

Lars Mårtensson
2024-04-16
Tecnologia e innovazione Elettromobilità Carburanti alternativi
Author
Lars Mårtensson
Environment and Innovation Director in Volvo Trucks

L’intero settore dei trasporti deve abbandonare il diesel e i combustibili fossili. Tuttavia, per molte aziende, la domanda rimane: quale tra i sempre più numerosi carburanti alternativi rappresenta la soluzione migliore per loro, oggi e in futuro?

In tutto il mondo, i governi e le aziende stanno fissando obiettivi climatici ambiziosi. Sia il Green Deal europeo che la National Climate Task Force negli Stati Uniti puntano alla neutralità climatica entro il 2050, mentre La Cina punta a raggiungere le emissioni zero di anidride carbonica entro il 2060. Nel frattempo, oltre 7000 aziende hanno fissato i propri obiettivi climatici. Per i settori dei trasporti e della logistica, ciò significa che la transizione dal diesel è inevitabile, e per i proprietari di camion ci sono molteplici percorsi verso un futuro senza combustibili fossili.
 

"Non esiste una soluzione miracolosa che da sola possa consentire all'intero settore dei trasporti di decarbonizzarsi", afferma Lars Mårtensson, Direttore Ambiente e Innovazione, Volvo Trucks. “Stiamo invece vedendo disponibile e in fase di sviluppo una gamma di carburanti alternativi, ciascuno con i propri punti di forza e di debolezza. La chiave è valutarli uno ad uno e vedere quale è la soluzione migliore."
 

Per molte aziende, la risposta varierà in base a diversi fattori, tra cui la geografia, la disponibilità, l'infrastruttura e le proprie esigenze operative.

 

Qual è il vero impatto climatico di un carburante e perché è importante?

La necessità di ridurre le emissioni di carbonio rappresenta la forza motrice principale dietro la crescita dei combustibili alternativi, quindi, tenere conto del loro pieno impatto sul clima è una considerazione importante.
 

Non è semplice come osservare le emissioni di scarico di un carburante (dal serbatoio alla ruota): è necessario anche tenere conto del modo in cui il carburante viene prodotto e distribuito (dal pozzo alla ruota). Questi fattori differiranno da mercato a mercato e possono cambiare nel tempo.
 

Ad esempio, l’impatto climatico totale di un camion elettrico a batteria è basso quando l’elettricità utilizzata deriva da una fonte rinnovabile come l’energia idroelettrica, solare o eolica. Tuttavia, è molto più elevato se alimentato con elettricità prodotta dal carbone.
 

Alcuni processi di produzione, come quello dell’idrogeno o del diesel sintetico, possono essere ad alta intensità energetica e la fonte di tale energia influenzerà il suo impatto climatico complessivo. Attualmente, circa il 99% dell'idrogeno mondiale viene prodotto utilizzando gas naturale (noto come "idrogeno grigio") e può effettivamente avere un'impronta climatica maggiore rispetto a molti combustibili fossili, anche se la tecnologia produce zero emissioni dal tubo di scarico.
 

È inoltre necessario considerare l’intero impatto ambientale del carburante. L’olio vegetale idrotrattato (HVO), ad esempio, ha un impatto climatico molto basso: Ma se viene prodotto utilizzando olio di palma, può contribuire alla deforestazione. Ci sono anche domande sull’impatto che la produzione su larga scala di HVO avrà sull’agricoltura e sulla produzione alimentare.
 

Per questo motivo, per avere un quadro completo può essere molto utile condurre una valutazione sul ciclo di vita (LCA) del carburante e includere anche l'impatto climatico del veicolo durante tutto il suo ciclo di vita. Ciò comprende tutto, dalle materie prime utilizzate per produrre il veicolo fino alla sua messa fuori servizio.
 

Puoi eseguire un calcolo basato sui precedenti LCA online con il calcolatore dell'impronta ambientale di Volvo Trucks

Stiamo assistendo allo sviluppo di una gamma di carburanti alternativi, ciascuno con i propri punti di forza e di debolezza. La chiave è valutarli ciascuno e vedere quale è la soluzione migliore.

Quali sono gli ultimi sviluppi e le tendenze nel campo dei carburanti alternativi?

Il ritmo del cambiamento continua ad accelerare. Il regolamento dell'UE sulle infrastrutture per i combustibili alternativi (AFIR), introdotto nel 2023, stabilisce che entro il 2030 le stazioni di ricarica rapida accessibili al pubblico per camion devono essere disponibili ogni 60 km sulle principali autostrade europee.
 

L’obiettivo è inoltre la creazione di una rete di rifornimento di idrogeno con stazioni ogni 200 km – sia per autovetture che per camion – dal 2030 in poi.
 

Quando si tratta di LNG, la rete di rifornimento in Europa continua a crescere e l'anno scorso ha superato 700 stazioni di rifornimento (rispetto alle sole 250 del 2020). Si stima che entro il 2030 ci saranno oltre 2000 stazioni.
 

Nel frattempo, nuovi impianti di produzione di bio-LNG sono attualmente in costruzione in Svezia e Germania, e la produzione globale di HVO continua a aumentare rapidamente. Gli investimenti su larga scala nella produzione di idrogeno continuano ad accelerare, con l’Hydrogen Council che stima che la pipeline di progetti ora superi 1.400 progetti a livello globale.
 

"In definitiva, la questione è quali combustibili sono a tua disposizione, quanto costano, quando e dove puoi fare rifornimento o ricaricare e se ciò è compatibile o meno con la tua attività", afferma Lars Mårtensson. "La buona notizia è che gli investimenti nei carburanti alternativi sono in continua crescita, quindi è importante tenere traccia delle iniziative e dei piani locali."
 

Per saperne di più sullo stato dei diversi carburanti alternativi nella tua regione, un'opzione è contattare il concessionario Volvo Trucks locale, che potrà consigliarti sulle opzioni e sulle opportunità.
 

Puoi anche scaricare la nostra guida definitiva ai carburanti alternativi per camion, che include:

  • Descrizioni di otto diversi carburanti alternativi che possono essere potenzialmente utilizzati nei camion pesanti
  • I vantaggi e gli svantaggi di ogni combustibile
  • Una lista di controllo di ciò che occorre considerare per decidere quale carburante alternativo è più adatto alla tua attività
  • Una tabella che delinea l'offerta Volvo Trucks con un semplice confronto tra i vari carburanti alternativi e la loro disponibilità.

Scarica la guida qui:

Download Formato PDF Dimensione 15 MB