Volvo Trucks

ITALY

×

TTE: in tutta Europa con Volvo LNG

| 2 minuti | 2 minuti
Tre veicoli a LNG di TTE attraversano quotidianamente l’Europa trasportando farmaci. 150 mila km in media all’anno, con un risparmio significativo sui costi e più rispetto per l’ambiente.
Tre veicoli a LNG di TTE attraversano quotidianamente l’Europa trasportando farmaci.
“Abbiamo introdotto i primi veicoli a LNG per fornire un servizio all’avanguardia, risparmiare sui costi e ridurre l’impatto ambientale dei nostri trasporti”.

La TTE è nata solo nel 2013 ma raccoglie l’esperienza di 40 anni di trasporti. Una crescita graduale, segnata da alcune date importanti: gli inizi nel settore farmaceutico dagli anni ’80, i primi viaggi internazionali dagli anni ’90, una crescita significativa a partire dal 2007, con una specializzazione sempre più forte nel trasporto farmaceutico e in massima sicurezza.

“Abbiamo introdotto i primi veicoli a LNG per fornire un servizio all’avanguardia, risparmiare sui costi e ridurre l’impatto ambientale dei nostri trasporti” racconta Matteo Paglia, “e i dati hanno confermato le nostre aspettative. I veicoli a LNG di Volvo Trucks si sono rivelati i più economici della flotta, anche rispetto ai veicoli a metano di altre case, con un risparmio che si attesta intorno al 20%”.

I mezzi sono diretti prevalentemente in Germania, per scaricare oppure semplicemente per attraversarla e arrivare nei paesi scandinavi, in Belgio o Olanda. In Germania l’alimentazione a metano aggiunge un ulteriore risparmio, poiché non è previsto il pagamento del pedaggio autostradale. Inoltre negli ultimi anni la Germania ha visto una rapida crescita della rete dei distributori, eliminando qualsiasi difficoltà legata al rifornimento.

“I nostri mezzi in genere fanno rifornimento al Brennero e poi tirano fino a Norimberga. Ci vuole senza dubbio una maggiore pianificazione del viaggio, soprattutto all’inizio, ma i nostri autisti sono preparati, sanno che devono lasciare una tolleranza per gestire l’imprevisto e raggiungere, se necessario, il distributore successivo. Per noi non ci sono differenze rispetto all’utilizzo di un tradizionale veicolo diesel”, prosegue Matteo Paglia.

La doppia alimentazione rappresenta un ulteriore motivo di tranquillità: permette comunque di togliere il mezzo dalla strada, senza necessità di un intervento dell’assistenza e senza sostenere i costi di un eventuale traino.

Una differenza in più rispetto ad altri veicoli a metano, che ha influenzato la scelta dei mezzi Volvo Trucks.

“Ho assistito a una presentazione dei veicoli fatta da Claudio Gallerani, Direttore Commerciale di Volvo Trucks Italia, e ho deciso di acquistarli la sera stessa. Mi ha incuriosito la diversa tecnologia e il risparmio sui consumi prospettato”, aggiunge Matteo.

Oggi l’alimentazione a LNG rappresenta per la TTE l’unica alternativa green disponibile sul mercato, soprattutto per i trasporti a lungo raggio. C’è un crescente interesse da parte dei clienti, anche se non hanno influito nel processo di scelta.

L’acquisto si inserisce in un piano più ampio di sostenibilità aziendale, un concetto che sta molto a cuore a Matteo e alla sua famiglia. Tutti i veicoli sono Euro 6, i gruppi frigo sono alimentati a pannelli solari, si utilizzano pneumatici ricoperti e si prevede, naturalmente, di implementare la flotta a LNG. Sono già stati ordinati altri tre veicoli a metano, tutti Volvo Trucks. 

“Il risparmio ovviamente compensa il costo maggiore rispetto ad un veicolo diesel: nel nostro caso riduce il gap anche la riduzione dei costi di pedaggio con il transito in Germania , senza contare gli incentivi economici”, conclude Matteo.

Abbassamento significativo dei costi, quindi, dei consumi e delle emissioni: una sfida vinta per la TTE, pronta sempre ad adottare le migliori soluzioni possibili, per se stessa, per i propri clienti e per l’ambiente.

Articoli correlati