Trucks

×

La tua azienda dovrebbe utilizzare i social media?

| 8 min. | 8 min.
Che si tratti di promuovere la tua attività di trasporto, migliorare le relazioni con i clienti o attirare nuovi autisti, ci sono molte ragioni per incorporare i social media nella tua attività. Ma senza una pianificazione e un impegno adeguati, i tuoi sforzi sui social media potrebbero facilmente ritorcersi contro di te e ottenere più danni che benefici. In qualità di Global Social Media Manager, gestisco i canali di social media di Volvo Trucks da più di 10 anni. Ecco uno sguardo su alcune delle cose che dovresti considerare prima di avviare la tua attività sui social media.

Comprendere il tuo scopo sui social media

Come con qualsiasi nuova impresa, l'ingresso nei social media inizia con la definizione di un obiettivo chiaro. Qual è lo scopo della tua presenza sui social media? È per aumentare l'awareness e commercializzare te stesso? Oppure è migliorare il servizio clienti e incrementare le vendite? O forse punti al branding per contribuire a reclutare nuovi dipendenti? Qualunque sia il tuo obiettivo, dovrebbe collegarsi direttamente con i tuoi obiettivi aziendali generali ed essere inoltre SMART (specifico, misurabile, raggiungibile, pertinente e dalle tempistiche definite). Un esempio di obiettivo SMART potrebbe essere quello di indirizzare il 20% in più di traffico verso tuo sito web dai social nel trimestre.
 

Tempi e risorse dedicati

Successivamente, devi pensare a tempo e risorse, poiché la gestione dei social media per un'azienda richiede entrambi. Creare un profilo su una piattaforma è abbastanza facile, ma creare pertinenza e opportunità di coinvolgimento del pubblico target è un lavoro duro. Richiede una comprensione delle persone con cui intendi interagire, coerenza nei contenuti e nel tono nonché una comprensione molto solida di ciò che significano il tuo marchio e la tua attività.
 

Tutto questo richiede molto tempo, ma senza l'applicazione di tali elementi fondamentali nessun canale di social media sarà in grado di fornire un contributo significativo alla tua attività. In effetti, il tuo marchio potrebbe persino risultarne danneggiato, se la tua presenza nei social media è confusa e la proposta di valore del tuo marchio non viene correttamente compresa dalle persone che stai cercando di attirare e coinvolgere.
 

Dove sono i tuoi clienti e i concorrenti?

Se hai tempo e risorse, devi pensare a dove vuoi essere presente. Nel mio lavoro di social media manager ho visto troppi brand diffondersi troppo poco, creando account social multipli contemporaneamente o lanciando iniziative senza una strategia di rete definita. Per iniziare consiglio sempre di chiedersi: "Dove sono i miei clienti?" e "Dove sono i miei concorrenti?" Per scoprire dove sono i tuoi clienti devi ricercare i dati demografici dei principali canali di social media. È opportuno scegliere un canale che rifletta l'interesse, l'età e il comportamento online dei tuoi utenti target.
 

Ad esempio, noi di Volvo Trucks utilizziamo Facebook per interagire con una comunità di autisti in tutto il mondo, mentre il nostro account LinkedIn è più orientato ai proprietari e agli operatori dei trasporti. La maggior parte dei canali di social media presenta una ripartizione del rispettivo pubblico, ma puoi anche condurre ricerche in proprio leggendo rapporti e sondaggi del settore o rivolgendoti a un fornitore specializzato in social media marketing. Qualunque cosa tu scelga, ricorda solo che non devi farlo tutto in una volta; inizia con una o due reti fondamentali ed espando il tuo impegno di marketing sui social media nel tempo.
 

Crea contenuti mirati

Dopo aver scelto alcuni canali, devi pensare al tipo di contenuto che vuoi produrre. E questo inizia con la comprensione di ciò a cui è interessato il tuo utente target e di ciò che intendi ottenere con i tuoi contenuti. Vuoi educare e sensibilizzare su una questione particolare? O i contenuti intendono promuovere la tua attività o i tuoi servizi? Puoi creare contenuti per ogni fase del percorso dell'acquirente sui social media, ma è importante bilanciare i contenuti che condividi in modo che siano un misto di elementi informativi e divertenti, con una piccola percentuale di materiale promozionale aggiunto. Un calendario dei contenuti è un ottimo modo per avere una mappatura e sapere quando e cosa condividere per ottenere il massimo impatto.
 

L'impostazione del tuo calendario sui social media è ovviamente una questione di preferenze personali. Ma generalmente raccomando che un calendario dei social media comprenda le date e gli orari in cui pubblicherai i contenuti, su quale canale e per quale impatto. Uno dei principali errori che vedo fare alle aziende sui social media è apparire confuse non avendo una strategia di contenuto coerente o trattare i social media come un mercato senza comprendere il valore della costruzione di comunità, lealtà e fiducia.
 

Determina la modalità di distribuzione migliore

Quando hai definito la tua strategia dei contenuti, pensa a come distribuirla. Ci sono due modi per farlo: pubblica in modo organico o paga per gli annunci sui social media. Secondo me una buona strategia di distribuzione necessita di entrambi. I post organici sono un ottimo modo per capire cosa piace al tuo pubblico, aumentare l'awareness e creare coinvolgimento.
 

Ma cercare di crescere esclusivamente sulle spalle dei post organici può essere molto limitante, poiché sei confinato da un algoritmo e potresti essere sepolto in profondità sotto i contenuti altrui. È qui che la distribuzione a pagamento può davvero aggiungere valore, consentendoti di raggiungere potenziali clienti pertinenti in base alla loro attività, posizione, età e così via. Può anche aiutare un contenuto particolarmente valido a raggiungere un pubblico molto più ampio. (Vuoi saperne di più? Ecco un articolo utile che confronta distribuzione dei social media a pagamento con quella organica).
 

Misurare e agire in base ai risultati

Dopo aver definito la tua strategia sui social media in modo abbastanza adeguato, devi pensare a come misurare il tuo successo. Ovviamente è bene tenere traccia di Mi piace e follower, ma ci sono altre metriche, quali la fidelizzazione, la portata, la condivisione della voce e le recensioni, che possono fornire una visione migliore di come il tuo pubblico interagisce con i tuoi contenuti. Quando implementi la tua strategia social, è importante tenere traccia di ciò che funziona e di ciò che non funziona, per poter quindi perfezionare il tuo impegno e migliorare i risultati.
 

Questi sono solo alcuni dei suggerimenti che possono aiutarti ad approcciare il social media marketing di base. Se sei interessato a saperne di più, scarica la mia guida che contiene suggerimenti più utili, tra cui:
 

  • Guida passo passo per configurare la tua attività sui social media, con esempi di varie piattaforme di social media di Volvo Trucks
  • Una checklist per implementare con successo il social media marketing nella tua azienda
     

Learn more about using social media in your business

Tobias Engvall

Tobias is Global Social Media Manager for Volvo Trucks.

Articoli correlati