Volvo Trucks

ITALY

×

Come una buona strategia di carica può prolungare l'autonomia di un camion elettrico

3 min. 3 min.
I camion elettrici aprono nuove opportunità per ridurre la rumorosità e azzerare le emissioni dallo scarico. Una buona pianificazione quando si tratta di percorsi, tempi di guida e opportunità di carica mantiene alta la produttività.
Carica manuale di un camion.
Con una buona pianificazione, un camion elettrico può avere la stessa produttività di un camion convenzionale.

Sapere quanta energia serve, come pure quando e dove è possibile caricare un veicolo, sono tutte considerazioni importanti per la pianificazione del percorso. Ma, con la giusta strategia di ricarica, un veicolo elettrico può avere la stessa produttività di un camion tradizionale.

Dove è possibile caricare un camion elettrico oggi?

All'inizio, la maggior parte dei camion elettrici dovrà essere caricata in deposito durante la notte. Utilizzando un caricabatterie AC di bordo (43 kW) occorrono circa dieci ore per caricare la batteria da zero al massimo. Utilizzando un caricabatterie DC (max 250 kW), il tempo può essere ridotto a sole due ore. L'eventuale utilizzo di una carica ad alta potenza avviene molto probabilmente per brevi periodi al fine di garantire di avere a bordo energia sufficiente per completare l'incarico di trasporto.

Pertanto, i percorsi più facili da percorrere con un veicolo elettrico sono quelli che non presentano grandi esigenze energetiche o lunghe distanze.

"Ad esempio, se si utilizzano veicoli per la raccolta dei rifiuti che funzionano solo per poche ore al giorno a bassa velocità, la ricarica notturna è probabilmente sufficiente", afferma Henrik Engdahl, Business Development Director, Volvo Trucks. "Ma se di opera nei trasporti regionali, con distanze superiori da percorrere, potrebbe essere necessario trovare opportunità di ricarica lungo il percorso".

Ad esempio, se un camion fa regolarmente la spola tra due depositi fissi entro 300 km, una stazione di carica in ciascuno di dovrebbe essere sufficiente per rendere possibile il funzionamento del veicolo elettrico 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Una configurazione simile è attualmente in fase di sperimentazione da parte di DHL. Un'altra opzione per aumentare l'autonomia di un camion elettrico è combinare la carica AC e CC. Ad esempio, utilizzando la ricarica in AC durante la notte e la ricarica DC a metà giornata durante la pausa dell'autista un camion elettrico può percorrere distanze superiori.  

Reti di carica più grandi significano maggiori opportunità di carica

Gli investimenti nelle infrastrutture di carica pubbliche, sia dal settore pubblico sia da quello privato, sono in aumento INFRASTRUTTURE DI CARICA. Nei prossimi anni vedremo più stazioni di carica messe a disposizione dei camionisti. Vedremo anche più caricatori installati in aree in cui i camion sono spesso fermi, ad esempio le aree di carico e di sosta. Nel luglio 2021, il Gruppo Volvo ha annunciato l'intenzione di partecipare a una joint venture che mira a installare e gestire almeno 1700 punti di carica entro cinque anni.

"La ricarica parziale è un'ottima soluzione per estendere l'autonomia di un camion elettrico nei punti in cui il veicolo deve comunque fermarsi, per carico, scarico, riposo dell'autista e così via, poiché non vengono compromesse né produttività né i tempi di attività", afferma Henrik.

Nei prossimi anni, poiché la tecnologia continua a migliorare per consentire una ricarica più rapida e le stazioni di carica diventano più comuni, sarà più facile incorporare le opportunità di carica nella pianificazione del percorso.

Ciò si riferisce all'altro testo che stiamo attualmente producendo per Knowledge Content, con Magnus Broback.

Articoli correlati