Trucks

×

Cosa sono i sistemi di trasporto intelligenti cooperativi?

| 5 min. | 5 min.
Consentendo la comunicazione tra veicoli, infrastrutture e altri utenti della strada, i Cooperative Intelligent Transport Systems (C-ITS) possono migliorare notevolmente la sicurezza e l'efficienza del trasporto stradale. Ecco uno sguardo su alcuni degli sviluppi più recenti nella piattaforma C-ITS e sulla velocità con cui questa tecnologia potrebbe cambiare il modo in cui guidiamo e interagiamo gli uni con gli altri nel traffico.
Cosa sono i sistemi di trasporto intelligenti cooperativi?

Immagina se il tuo camion potesse parlare con i veicoli che precedono e ti informasse su eventuali pericoli imminenti? O se la tua auto potesse comunicare con i semafori, sapere quando saranno verdi e cronometrare la sua corsa per evitare di fermarsi? I vantaggi derivanti dalla condivisione dei dati di veicoli e infrastrutture sono molti e presentano un enorme potenziale per migliorare la sicurezza del traffico, ridurre le congestioni, ridurre il consumo di carburante e migliorare il comfort generale e la facilità di guida.

 

Investimenti in autocarri, automobili e infrastruttura

Per questo motivo, sempre più OEM, sia di autovetture che di veicoli commerciali, investono nel settore. Proprio di recente Volkswagen ha annunciato che renderà la sua tecnologia Car2X di serie nella nuova Golf. Intanto, Ford annuncia il lancio della C-V2X all'inizio del 2022. L'UE cofinanzia C-Roads, un'iniziativa congiunta con paesi europei e operatori stradali, per creare corridoi per l'introduzione sperimentale dei sistemi C-ITS.
 

Quindi, quando è probabile che ciò accada? L'opinione comune è che i C-ITS verranno introdotti in tre fasi. La prima fase prevede sistemi che forniscono avvisi. Ad esempio, se un veicolo ne incontra un altro che procede lentamente davanti, lavori stradali o un ingorgo, può segnalare la situazione a tutti gli altri veicoli che procedono nella stessa direzione. La fase successiva è sensoriale, con veicoli che leggono le situazioni del traffico e avvisano il conducente se è necessario intervenire. La terza fase interesserà funzionalità quali il CACC (Cooperative Adaptive Cruise Control), che consentirà ai veicoli di "collaborare" comunicando tra loro mentre si trovano in modalità cruise control. Il risultato è che i veicoli possono seguirisi più da vicino, con maggiore precisione e sicurezza, con frenate e accelerazioni eseguite in modo cooperativo e sincrono.
 

La tecnologia per rendere possibili tali sistemi è relativamente matura e per la maggior parte pronta già oggi. Fondamentalmente, un sistema C-ITS è composto da una scatola all'interno del camion per l'invio e la ricezione di messaggi tramite WiFi e un'interfaccia uomo-macchina per il recapito dei messaggi al cruscotto del conducente. Utilizza le stesse telecamere e i sensori già presenti nella maggior parte dei nuovi veicoli odierni all'interno dei loro sistemi sicurezza attiva. Devono solo essere ulteriormente sviluppati e perfezionati per funzionare in un sistema più ampio.

 

Quando vedremo i CITS in azione?

Sebbene la tecnologia sia relativamente matura, fino a oggi l'impegno per l'implementazione non è progredito altrettanto. Affinché i C-ITS funzionino, serve una piattaforma comune che sia compatibile con tutti i veicoli, i marchi e le infrastrutture. L'UE sostiene attivamente l'introduzione dei sistemi C-ITS facilitando lo sviluppo di tale piattaforma, nonché di un quadro giuridico, ma al momento della stesura di questo documento non è ancora stata in grado di approvare la legislazione più recente. Recenti dibattiti su 5G vs. Wi-Fi come standard per i veicoli connessi, l'UE ha inoltre ritardato ulteriormente l'adozione di una cornice comune per l'introduzione dei C-ITS.
 

Ma queste battute d'arresto non hanno scoraggiato gli OEM di autocarri, che continuano a sviluppare la tecnologia per consentire agli utenti della strada e ai gestori del traffico di condividere informazioni e utilizzarle per coordinare le proprie azioni. Si prevede che questo elemento cooperativo migliorerà in modo significativo la sicurezza stradale, l'efficienza del traffico e il comfort del conducente.
 

Sei interessato a saperne di più sui C-ITS e su come la tecnologia continua a evolversi per ottenere veicoli connessi? Quindi scarica la mia guida che presenta

  • Una panoramica della piattaforma C-ITS, del suo sviluppo nel mondo e delle prospettive future
  • Cosa può consentire la piattaforma C-ITS agli operatori di autotrasporti e agli autisti
     

Learn more about Cooperative Intelligent Transport Systems

Hayder Wokil

Director for Safety and ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) at Volvo Trucks

Articoli correlati