Trucks

×

Pianale con Gru: Origini e Storia

Il vocabolario del camionista di Volvo Trucks ci porta alla scoperta del veicolo con pianale e gru. Impiegato nei diversi settori dell’edilizia, delle telecomunicazioni, nei cantieri stradali ma anche nella costruzione di gasdotti e acquedotti, l’autocarro equipaggiato con braccio meccanico offre un importante aiuto a piccole e grandi aziende impegnate nelle operazioni di spostamenti e movimentazioni di container e carichi importanti. In questo testo andremo a scoprire la storia, le caratteristiche e le curiosità legate a questo veicolo da lavoro.

Etimologia del termine

Le prime tipologie di veicolo con pianale e gru erano caratterizzate da forme rudimentali di bracci di sollevamento simili a quelli realizzati già dagli antichi greci come aiuto per la costruzione dei loro edifici (al tempo funzionanti grazie alla forza di uomini o animali). Oggi l’evoluzione tecnologica ha portato ad avere a disposizione un mezzo di trasporto gommato, dotato di un cassone che può essere fisso o ribaltabile, con un braccio raccolto dietro la cabina o montato sullo sbalzo posteriore in grado di movimentare materiali pesanti, effettuare sollevamenti e raggiungere anche le altezze più elevate. Il suo nome è stato scelto per la somiglianza del braccio meccanico con il collo dell’omonimo animale.

Caratteristiche del camion Gru

I veicoli con pianale e gru si compongono di due parti: l’autocarro e il cassone con braccio articolato, quest’ultimo variabile in forma e dimensione a seconda dell’utilizzo per il quale viene impiegato. Tra le principali funzioni di questo veicolo pesante vi sono i sollevamenti di carpenterie metalliche, carichi e smontaggi nei cantieri edili, montaggio di prefabbricati, movimentazioni interne o verticalizzazione di serbatoi.

 

Il movimento del braccio meccanico è attivato dall’impianto idraulico del veicolo o da una centralina elettroidraulica indipendente. I movimenti di lavoro possono essere orizzontali e verticali: inoltre alcuni modelli presentano soluzioni di maggiore sicurezza grazie alla dotazione di un radiocomando che consente agli addetti di gestire le operazioni a distanza. Il dispositivo di radiocomando è collegato al quadro elettrico del veicolo con una installazione del tecnico che provvederà a disporre l’unità trasmittente, quella ricevente, il telecomando portatile e l'identificazione univoca del numero di serie. Per guidare un veicolo con pianale e gru è necessaria la patente C, ma alcuni modelli di camion con cassone ribaltabile possono essere utilizzati anche da chi possiede la patente B.

Curiosità

Perché alcuni camion gru avevano la guida a destra?

Alcuni modelli utilizzati in passato presentavano una particolarità: la guida a destra. Questa scelta era dovuta al fatto che la visibilità del conducente era ridotta, e la guida a destra consentiva di avere una maggiore praticità e di mantenere il veicolo più vicino al ciglio della strada. In questo modo si evitava che la persona alla guida potesse invadere il centro strada o invadere la carreggiata a sinistra. Con il miglioramento della posizione dei sedili, l’ampliamento della visibilità con specchietti curvi e più grandi e l'inserimento di nuovi comandi, la guida venne spostata a sinistra garantendo una maggiore sicurezza e praticità in manovra.

Camion gru giocattolo

L’autocarro con braccio meccanico è anche uno dei giocattoli più affascinanti per i bambini che si divertono a immaginare di dirigere lavori tra i pavimenti di casa, nei giardini o in spiaggia. Sono tantissimi i modellini che riproducono camion gru di diverse grandezze dotati di scomparti girevoli, bracci telescopici o ganci che sollevano piccoli oggetti simulando le vere movimentazioni. Un veicolo capace di affascinare grandi e piccoli lavoratori.

Latest Press Release

Latest Press Release