Volvo Trucks

ITALY

×

Cosa si intende per Trattore Stradale: etimologia e curiosità

Il nostro viaggio nel vocabolario del camionista ci porta alla scoperta di uno degli elementi più importanti e ricchi di fascino del mondo dei trasporti: il trattore stradale. Vediamo insieme le caratteristiche, l'origine del nome e le curiosità legate a questo veicolo.

 

Che cos’è

Il trattore stradale è un mezzo provvisto di cabina e dotato di una ralla posteriore su cui si aggancia un semirimorchio e con cui forma ciò che viene definito un autoarticolato. L’operazione di aggancio è possibile proprio grazie alla presenza della ralla, uno speciale dispositivo  orizzontale dotato di un foro in cui si inserisce il perno presente nel semirimorchio e che viene successivamente tenuto bloccato da un meccanismo di chiusura per garantire che il perno possa girare liberamente nel foro senza sganciarsi. Grazie alla sua solidità la ralla è in grado non solo di sostenere il peso verticale, ma anche di fungere da snodo tra trattore stradale e semirimorchio per permettere movimenti rotatori a basse velocità e consentire le manovre. Questa area del mezzo è standardizzata a livello internazionale e consente quindi di agganciare e sganciare carichi ovunque ci si trovi, ottimizzando così i tempi e la logistica legata ai trasporti su ruote. Equipaggiato con diesel potenti e affidabili, il trattore stradale, che unito al semirimorchio da 13,60 metri può raggiungere una lunghezza massima di 16,50 metri, è in grado di compiere lunghi tragitti a velocità di crociera e di garantire sicurezza e stabilità ai carichi.

 

Curiosità

 

Fascino e customizzazione

Il trattore stradale non ha solo una funzione di traino, ma deve essere anche accogliente e comodo per il guidatore. Per questo motivo negli anni gli abitacoli sono stati migliorati per consentire il riposo e il relax nelle pause durante i lunghi tragitti. Dotati di uno o due letti, frigorifero, video e altri comfort, i trattori stradali sono oggi dei piccoli alloggi in viaggio per le strade e non è raro incrociare modelli customizzati sia internamente che esteriormente ricchi di dotazioni extra e personalizzati in maniera davvero originale.

 

Che patente occorre per la guida

 

Il trattore stradale può essere guidato da chi è in possesso della patente C con estensione E, necessaria per condurre mezzi con rimorchio. L’età minima per il rilascio è di 21 anni e ha una validità quinquennale fino al compimento di 65 anni: dopo tale data la validità è biennale e viene concessa in seguito all’opinione di una commissione medica locale. Oltre i 65 anni comunque non è consentito condurre autoarticolati con massa complessiva superiore alle 20 tonnellate.

Latest Press Release

collage.pressReleaseTitle